Chi Siamo

Alcune parole su di Noi

Alcune parole

Nasciamo e cresciamo in un piccolo paese, uno come tanti in Italia in cui ti senti per tanto tempo un po' come in un’isola felice: chiavi sulla porta, un buongiorno per tutti, i compagni delle elementari ancora amici, il tu al direttore di banca e anche al sindaco, le passeggiate, qualche bevuta, la dottrina, il calcetto, la macchina nuova, la ristrutturazione della casa di nonna, l’azienda di famiglia.
Tra alti e bassi arriviamo in prima media, io con la voglia di entrare finalmente nella scuola dei grandi e conoscere volti nuovi, tu con un femore rotto che ti costringe ingessato fino al busto e steso su una poltrona.
Lo ho odiato.
Lo ho odiato tanto perché ci teneva lontano dalle classi vip a cui io tanto ambivo.
Mi hai amato, mi hai amato tanto, da subito.
I mesi passano, i vip non sono poi così vip e diventiamo migliori amici.
Ci sono anni in cui il Tuo Migliore Amico ha più potere di tua madre, vale più di tuo padre e ci passi più tempo di tuo fratello.
Sempre insieme, amici del cuore.
Passa qualche anno, le superiori ci dividono ma la compagnia rimane, ognuno con i suoi amori e poi quel “Vai dove vuoi, tanto io ti sposo” - avevamo 17 anni e il tuo viso in quel momento non me lo scorderò mai.
Io risi beffarda ma in cuor mio sapevo che avresti vinto tu.
Un incidente tremendo ferma il tempo e per 6 mesi non ci separiamo mai.
Poi la primavera fa rinascere i fiori, noi usciamo di casa e ci separiamo per un po'.
A luglio 2004 l’ultimatum-decidi-ho deciso.
Ed eccoci qua, 16 anni, 2 figli, 1 casa, diversi lavori dopo… più uniti di prima a sognare le stesse cose.

Alcune parole

E allora ecco che la cartella PROGETTI si riempie di foto, video, spunti ogni volta legati a un progetto, ogni volta capaci di farci sognare una vita diversa.
Forse il punto è proprio lì, sapere davvero che abbiamo a disposizione solo questa vita per realizzare tutto ciò che desideriamo ci mette una fretta pazzesca, ci rende affamati e anche folli, ci fa prendere decisioni sofferte e ci fa sorridere una volta prese perché l’adrenalina sale e non vuoi fare altro che viverla.
Senza una cartella progetti la nostra vita sarebbe bellissima ma quel “e se avessimo…” ci risuonerebbe sempre in testa lasciando un po' di amaro in bocca che proprio non sopportiamo.
Ecco qua.

Il Diario di famiglia, un incrocio tra l’album dei ricordi che non si stampa più e le lettere d’amore che si tramandavano una volta e che si custodivano di generazione in generazione in una scatola di scarpe.
Un foglio, seppur word, per raccontare la nostra storia ai nostri figli.
Delle immagini, seppur jpeg per ricordare i nostri volti.
Un racconto, seppur HD per non scordare mai il suono della loro vocina e la dolcezza della loro risata.
Un diario di viaggio, quella della nostra vita a 4, con tanti sogni nel cassetto tutti da realizzare.

GIOVI Ama il mare, ballare e divertire.
Capitano fermo e deciso ma anche il più sognatore della ciurma.
Passione e divertimento sono i suoi baluardi, la Famiglia il suo porto sicuro.
La sua risata contagiosa infonde gioia a chiunque gli passi accanto.

VALE: detta regole e le fa pure rispettare, ama scrivere e parlare più che disegnare e cantare; da grande ha capito di non essere chi pensava e sta piano piano ponendo rimedio. La sua criptonite: i suoi cuccioli.

JACOPO: ha bruciato tutte le tappe ed è già teenager, con alti e bassi del caso. Mente aperta, piede veloce, cuore grande - a 5 anni chiedeva di uscire da solo, a 7 voleva vivere da solo!
il Mondo è suo, lo sappiamo da quando è nato.

MARTINO: sognato e voluto, occhi che ridono e bocca sempre in movimento, mangia ma soprattutto vocalizza…o ne facciamo un cantante o un politico…chissà:)
Ci ha dato la spinta per cambiare, dobbiamo ricompensarlo prestissimo.